PDA

View Full Version : [OT] AIDS senza HIV?


FunQLaw
3rd November 2001, 22:04
Sul forum di www.alcatraz.it (http://www.alcatraz.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=340&FORUM_ID=27&CAT_ID=1&Topic_Title=LA+TRUFFA+DELL%27AID%24&Forum_Title=Proposte) sto portando avanti una discussione sull'AIDS.

Ci sono due ragazzi che sostengono che l'AIDS sia una truffa e serva solo ad ottenere finanziamenti, o qualcosa di simile, e che in realtà non si tratti di una sindrome definita, bensì una serie variegata di immunodeficienze. In particolare sostengono che L'AIDS non sia correlato con l'infezione da HIV, anzi addirittura dicono che l'HIV non esiste!!! :eek:

Voi che ne pensate?

Fandango
3rd November 2001, 22:06
che ogni tanto una passeggiata non ti farebbe male!;)

FunQLaw
3rd November 2001, 22:48
azz sono andato il primo del mese per castagne tutto il pomeriggio, con la schiena piegata e a ravattare nel sottobosco! ora sono tutto un dolore :p

cippalippa
3rd November 2001, 22:59
E ke ne sappiamo noi,il mediko sei tu :D.
Cmq di storie sull'aids ne girano tante,come ne girano per quasiasi argomento di una certa risonanza.

Regards

FunQLaw
3rd November 2001, 23:19
Originally posted by cippalippa
E ke ne sappiamo noi,il mediko sei tu :D.
Cmq di storie sull'aids ne girano tante,come ne girano per quasiasi argomento di una certa risonanza.

Regards

Si ho capito, ma molte cose sono intelleggibili anche dai profani. Senza contare che magari anche la "gente comune" ha sempre i suoi aneddoti riguardo a qualsiasi argomento.

Tu Cippa vivi nella regione in cui l'AIDS è più diffuso, non conosci nessuno che sia sieropositivo?

YURI[LeX]
4th November 2001, 03:26
Il discorso è un pelino fumoso, ma ha alcuni connotati abbastanza chiari.
Anzitutto alcune premesse per chi non avesse le idee chiarissime:

AIDS: NON è una malattia, bensì una SINDROME, ovvero una serie di sintomi e segni che si manifestano a seguito dell'infezione.
SIEROPOSITIVO: Non è un malato, ma un soggetto che è contagiato con il virus HIV, pur non palesando alcun sintomo.

Il virus dell'HIV determina, all'interno del corpo umano, un'inversione del rapporto di T4 e T8 (che sarebbero i linfociti umani, le cellule deputate a combattere gli agenti patogeni..i globuli bianchi, tanto per capirci bene).
Quando si ha, appunto, l'inversione del rapporto, l'organismo risulta incapace di difendersi anche da un semplice raffreddore dando inizio alla comparsa di tutta una serie di infezioni che, in associazione all'HIV positivo, prendono il nome di AIDS CONCLAMATO.

NON SI MOURE DI AIDS, cioè non è DIRETTAMENTE il virus dell'HIV a causare il decesso dei malati, bensì i vari sarcoma di kaposi, meningoencefaliti, broncopolmoniti, etc.

Passiamo ora ad alcune considerazioni.
TUTTI i malati di AIDS risultano positivi al test di rilevazione ell'HIV.
TUTTI i soggetti che sono stati accertati come HIV positivi, ma senza aver ancora dimostrato alcun sintomo, PRIMA O POI (dipende da tanti fattori quali stile di vita, ripetitività o meno dell'incontro con l'agente patogeno [per esempio continui rapporti sessuali promiscui con individui infetti]), prima o poi, dicevo, svilupperanno la sindrome AIDS.

Detto ciò ne consegue che sia innegabile una qualche compartecipazione dell'HIV nell'AIDS, anche se fonti autore3voli non smentiscono che dietro potrebbe celarsi ANCHE qualcos'altro.

LordPhobos
4th November 2001, 04:03
Quindi se un tipo con AIDS conclamato si becca un raffreddore, non guarirà MAI???? :eek:

Se lo terrà anche per anni????

YURI[LeX]
4th November 2001, 04:18
Il raffreddore è l'ULTIMO dei suoi problemi.
I malati di AIDS (anche se, come già detto, il termine malato di AIDS sarebbe da ritenersi scorretto), hanno ben altri problemi.
Meningiti, gastroenteriti, candica albicans orofaringea, etc. etc.
Il fatto che non abbiano difese immunitarie non significa che non guariscano. Significa semplicemente che se incontrano il germe sicuramente si ammalano. Chissà quante volte io o te ci siamo imbattuti nel virus dell'influenza, ma non ci siamo ammalati. Perchè?? Perchè i linfociti Killer hanno identificato l'agente patogeno e lo hanno debellato senza che la malattia avesse la possibilità di rivelarsi. Tutto questo non succede nei malati di AIDS, ma con le cure del caso (antibiotici, antivirali, etc.) la guarigione s'è ugualmente. Il problema è che ci sono poi parecchie patologie, dette opportunistiche, che traggono dal debellamento delle difese organiche un punto di forza per potersi esplicare in tutta la loro violenza. Il fisico a poco a poco perde resistenza e non sono rare, per esempio, paralisi anche definitive dovute a meningococco....ma anche decine di altre "magagne" che colpiscono un corpo privo totalmente della capacità di difendersi...

LordPhobos
4th November 2001, 04:43
Che pacco!!!!


http://home3.inet.tele.dk/c-4/photogallery/Freddie_Mercury.jpg


The show must go on!
The show must go on, yeah!
Inside my heart is breakin',
My make-up may be flakin'
but my smile... still stays on...

[BRSK] lu_zero
4th November 2001, 06:22
Yuri visto che sei molto ben informato, sai se per caso se la stima di vita e' aumentata?

Jonathan Shax
4th November 2001, 11:27
Originally posted by LordPhobos
Quindi se un tipo con AIDS conclamato si becca un raffreddore, non guarirà MAI???? :eek:

Se lo terrà anche per anni????

Lord se uno ha l'hiv non muore per colpa sua, sono le altre malattie che non essendoci + sistema immunitario distruggono l'organismo

YURI[LeX]
4th November 2001, 11:29
Si, attualmente la speranza di rimanere in fase di "sieropositività" senza denunciare i sintomi veri e proprio dell'AIDS conclamata è aumentata notevolmente.
Anche lo stato di AIDS conclamato è protratto rispetto ai primi anni.
Ovviamente tutti e due i casi sono vicolati allo stile di vita che il soggetto mantiene. Come già detto, stili di vita errati, "strapazzamenti" etc. etc ovviamente stressano il corpo il quale resiste di meno all'aggressione del virus.
Pare inoltre che ci siano avanzatissimi studi su un vaccino. Le ultime notizie che avevo sentito davano la sperimentazione sull'uomo molto vicina. Se non ricordo male mi pare che sia entro il 2005. Dopodichè, se risultasse funzionante, sarebbe possibile utilizzarlo sull'uomo entrol a fine del decennio.

LordPhobos
4th November 2001, 11:37
Originally posted by Jonathan Shax


Lord se uno ha l'hiv non muore per colpa sua, sono le altre malattie che non essendoci + sistema immunitario distruggono l'organismo


Ohhhhhh!!!!

Grazie, grazie!!! Chi lo avrebbe mai detto??? :asd:

:disgust:

Kaìser.
4th November 2001, 12:01
Uno sieropositivo, in perfetto stato di salute, se scopre subito grazie al test gli anticorpi del virus hiv è in grado di vivere circa 10/15 anni se mantiene un regime di vita regolare e si cura in maniera adeguata.
Es....non vorrei sbagliarmi....ma Magic Johnson è riuscito a guarire....nel senso che ora il virus latente hiv non potra trasformarsi in AIDS.

Cmq in italia ci sono attualmente circa 100.000 malati sieropositivi e 15.000 con l'aids conclamata

Percentuali di contagio

60% scambio di siringa
20% omosessuali
15% rapporti etero
5% altri motivi

In lombardia si ammalano ogni anno 6 persone ogni 100.000
In piemonte, la mia regione, 2,7 persone ogni 100.000

Percentuale media in italia 3 persone ogni 100.000

LordPhobos
4th November 2001, 12:09
E quindi, in percentuale, quante probabilità ci sono che il virus HIV degeneri nell'AIDS conclamato?

Per quel che riguarda le modalità di contagio, oltre alle trasfusioni, ho sentito addirittura di una ragazza contagiata dal suo dentista, che non aveva sterilizzato il trapano!!!! :eek: :eek: :swear:

Penso che sarei in grado di UCCIDERE una persona in preda alla rabbia solo in un caso: il tossico che per rapina mi minaccia e MI PUNGE con la siringa infetta!!! :mad: :mad: :swear:
(ok, scusate, sono i viaggi mentali che mi faccio a volte... :D )



Che ci fa questo thread sul forum POLITICA? :confused: Apriamo un forum SANITA'? :smoking:

Kaìser.
4th November 2001, 12:18
E quindi, in percentuale, quante probabilità ci sono che il virus HIV degeneri nell'AIDS conclamato?

La cifra precisa non la conosco.....cmq è molto alta. quasi tutti i casi di hiv degenerano in aids purtroppo.

Per quel che riguarda le modalità di contagio, oltre alle trasfusioni, ho sentito addirittura di una ragazza contagiata dal suo dentista, che non aveva sterilizzato il trapano!!!!


Non penso. L'hiv si trasmette per contatto di sangue con sangue oppure con liquidi corporei (seme maschile, liquidi vaginali)
La ragazza si puo essere infettata se il trapano era sporco di sangue. Va detto tuttavia che il virus hiv è molto debole: a contatto con agenti esterni ha una vita molto breve.


Penso che sarei in grado di UCCIDERE una persona in preda alla rabbia solo in un caso: il tossico che per rapina mi minaccia e MI PUNGE con la siringa infetta!!!

Bhe....in effetti.

LordPhobos
4th November 2001, 13:07
Il trapano PER FORZA DI COSE viene a contatto col sangue... e su, non mi scadere pure in queste cose... :rolleyes:

Guarda che il dente non è un blocco di smalto... appena sotto, c'è la dentina, ricca di terminazioni nervose E vasi sanguigni.
I dentisti hanno il ferreo OBBLIGO di sterilizzare accuratamente tutti gli strumenti dopo ogni intervento.
Non è solo l'AIDS la malattia che riescono a trasmettere, e sono cose purtroppo che capitano (anche se per fortuna non di frequente....................................... ma com'è che io SISTEMATICAMENTE ogni volta che vado da quel figlio di troia di un dentista, mi ammalo???? :mad: )

cippalippa
4th November 2001, 15:08
Originally posted by FunQLaw


Si ho capito, ma molte cose sono intelleggibili anche dai profani. Senza contare che magari anche la "gente comune" ha sempre i suoi aneddoti riguardo a qualsiasi argomento.

Tu Cippa vivi nella regione in cui l'AIDS è più diffuso, non conosci nessuno che sia sieropositivo?



Grat grat grat.
No ,nn conosco nessuno ammalato di aids,spero ardentemente di nn esserlo io. :D

Kaìser.
4th November 2001, 15:54
Fai il test:)

FunQLaw
7th November 2001, 12:48
up :p

La discussione su alcatraz è continuata ed è pure interessante.

Ximenes Uzeda
9th November 2001, 17:20
1) l'aspettativa di vita varia da 7 a 9 anni nei paesi in via di sviluppo dalla prima contrazione dell'infezione, arrivando fino ai ltnp (long term non progressors) che, potendo beneficiare delle terapie c.d. combinate (inibitori delle proteasi più inibitori della trascrittasi inversa) superano0 tranquillamente i 15 anni...

2) HIV/AIDS è un problema soprattutto dei paesi in via di sviluppo: in Uganda ci sono 8,41 per cento degli adulti sieropositivi, euna spesa sanitaria procapite di 6 $ ad abitante.
Dimenticavo, un ciclo di un anno di terapie HAART (highly active anti retroviral therapy), quelle che fanno arrivare a quindici anni e più di sopravvivenza, costa circa 20, 25 MILA dollari.

Per maggiori informazioni:

1) unaids (http://www.unaids.org)

2) International aids economy network (http://iaen.org)

:eek:

a presto.

FunQLaw
9th November 2001, 17:39
Ximenes, fai un salto su www.alcatraz.it . Un postaccio, lo sò. Ma resisti per un pò ai conati di vomito, entra nel forum e nel sottoforum proposte troverai un argomento: la truffa dell'AIDS.
Vorrei contribuissi anche lì alla discussione.

Lì io sono Parods e mi sto "scannando" con uno che considero un vero e proprio delinquente, alla stregua del professor Luigi Di Bella, il cui nick è Sergius.
E' arrivato persino a sostenere che la causa dell'AIDS sia l'indigenza e la malnutrizione e che l'HIV, sempre che esista, sarebbe stato creato in laboratorio da uno scienziato per eliminare i diversi e gli inutili.

Ciao :)

Ximenes Uzeda
12th November 2001, 15:10
è crollato il miserabile!!!!!!!! ;)

http://www.alcatraz.it/forum/topic.asp?whichpage=7&Forum_Title=Proposte&Topic_Title=LA+TRUFFA+DELL%27AID%24&CAT_ID=1&FORUM_ID=27&TOPIC_ID=340


ciao parodus, buon lavoro....

FunQLaw
12th November 2001, 16:44
Originally posted by Ximenes Uzeda
è crollato il miserabile!!!!!!!! ;)

http://www.alcatraz.it/forum/topic.asp?whichpage=7&Forum_Title=Proposte&Topic_Title=LA+TRUFFA+DELL%27AID%24&CAT_ID=1&FORUM_ID=27&TOPIC_ID=340


ciao parodus, buon lavoro....

Ciao Ximenes, mi complimento con te per come hai spiegato chiaramente la questione, mettendone in luce tutti i punti chiave.

E soprattutto sei riuscito a dire quello che non riuscivo a esprimere compiutamente io in 7 pagine di replies e cioè che Sergius di quello che riportava non ne capiva una cippa.

ps la salsapariglia nell'ospedale dei puffi...MA LOL :D

FunQLaw
12th November 2001, 20:01
Uhm...il tizio è risorto dalle sue ceneri ed è tornato all'attacco...e ha delle domande per te Ximenes...

ma quando è che lui comincia a rispondere? fare solo domande non è da maleducati?

Ximenes Uzeda
15th November 2001, 02:59
Originally posted by FunQLaw
Uhm...il tizio è risorto dalle sue ceneri ed è tornato all'attacco...e ha delle domande per te Ximenes...

ma quando è che lui comincia a rispondere? fare solo domande non è da maleducati?


forse ci siamo.... se no gli taglòio le palle con un coltello arrugginito e vediamo se si piglia o no il tetano e che dice in proposito.... Magari apre un altro forum.

FunQLaw
15th November 2001, 09:40
Originally posted by Ximenes Uzeda



forse ci siamo.... se no gli taglòio le palle con un coltello arrugginito e vediamo se si piglia o no il tetano e che dice in proposito.... Magari apre un altro forum.

Tra l'altro, se tanto mi da tanto, per malignare anche un pò, deve essere uno che si è avvicinato al problema AIDS per il più classico dei motivi: temeva di essere sieropositivo.

Ho infatti trovato sul forum della anlaids (http://www.anlaids.it/index.html) i posts di un tale Sergius che dopo essere andato ripetutamente con le simpatiche peripatetiche, chiedeva quante erano le possibilità di essersi infettato. Certo, potrebbe non essere lui...tuttavia mi piace pensarlo. :crazy: :D

Valkyria
15th November 2001, 19:06
Originally posted by LordPhobos
E quindi, in percentuale, quante probabilità ci sono che il virus HIV degeneri nell'AIDS conclamato?

Per quel che riguarda le modalità di contagio, oltre alle trasfusioni, ho sentito addirittura di una ragazza contagiata dal suo dentista, che non aveva sterilizzato il trapano!!!! :eek: :eek: :swear:

Penso che sarei in grado di UCCIDERE una persona in preda alla rabbia solo in un caso: il tossico che per rapina mi minaccia e MI PUNGE con la siringa infetta!!! :mad: :mad: :swear:
(ok, scusate, sono i viaggi mentali che mi faccio a volte... :D )



Che ci fa questo thread sul forum POLITICA? :confused: Apriamo un forum SANITA'? :smoking:


mamma mia Phobos ma prenditi un libro e leggitelo!
E' una cosa importnte non puoi venire a sapere da un forum certe cose...

LordPhobos
15th November 2001, 19:32
Originally posted by Valkyria



mamma mia Phobos ma prenditi un libro e leggitelo!
E' una cosa importnte non puoi venire a sapere da un forum certe cose...

Rilassati, ci sono ottimi tranquillanti in commercio.

Valkyria
15th November 2001, 21:31
Rilassati, ci sono ottimi tranquillanti in commercio.


Anche ottimi libri e riviste :angel:

FunQLaw
27th November 2001, 18:04
Ximenes, ti sei dimenticato di Alcatraz e di Sergius il miscredente?

Ti aspettano tutti, compreso il sottoscritto con le tue micrografie elettroniche e i tuoi dotti interventi! :D :)

Intanto, io ho postato questa, anche se fa un pò schifo, cioè un virione appena gemmato da un linfocita T CD4+.

http://haruka.srd.it/hosted/hiv.jpg

Ximenes Uzeda
28th November 2001, 14:26
è un periodo un cui sono un po' nei pasticci...

cmq mi farò vivo il prima pox.

FunQLaw
2nd December 2001, 11:48
Ieri sera ho visto Sfera su La7, una specie di Quark per i poveri. Trattava l'AIDS monograficamente.
Dal titolo (i due spetti dell'AIDS) credevo che desse anche spazio alle tesi di coloro che non sostenevano l'ipotesi virale dell'AIDS, invece è stato tutta una conferma di quello che sostenevo:

- l'HIV esiste
- è infettivo
- causa l'AIDS
- l'AIDS non è una copertura per vecchie malattie e non è frutto di suggestione alcuna. Si pensi agli ammalati dei villaggi africani animisti.
- i test per l'HIV sono affidabili e si basano, quelli di conferma, non solo sulla produzione anticorpale, ma anche sulla rilevazione diretta del virus.
- l'Africa e l'oriente (Cina, Thailandia, etc..) sono falcidiati dall'AIDS (30 % della forza lavoro in Kenya, con una speranza di vita passata in pochi anni da 53 a 47)
- i nuovi farmaci sono efficaci e hanno drasticamente ridotto la mortalità per AIDS(nei paesi in cui c'è sufficiente ricchezza per pagarsi la terapia)
- siamo sulla buona strada per il vaccino, soprattutto per quello terapeutico.
- in Italia e in generale in occidente e in Australia, la malattia è sotto controllo (in tutta l'Australia solo 400 nuovi casi nell'ultimo anno); ma vietato abbassare la guardia, sia dal punto di vista dell'igiene sessuale, sia dal punto di vista dei finanziamenti per la ricerca.
- il modo migliore per cambattere l'epidemia è ancora la prevenzione e la corretta informazione di come si trasmette e di come non si trasmette l'infezione.

Questo è più o meno il messaggio che è stato trasmesso, ieri. Nessuna menzione sulle tesi dissidenti, evidentemente considerate prive di validità scientifica.